Trasparenza Rifiuti

Sezione dedicata alla trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti, come previsto dalla deliberazione n. 444/2019 adottata dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

La deliberazione definisce le disposizioni in materia di trasparenza del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati per il periodo di regolazione 1° aprile 2020 -31 dicembre 2023, nell'ambito del procedimento avviato con la deliberazione 226/2018/R/RIF. Nell'ambito di intervento sono ricompresi, tra gli altri, gli elementi informativi minimi da rendere disponibili agli utenti attraverso i siti internet.

RAGIONE SOCIALE DEL GESTORE CHE EROGA IL SERVIZIO RIFIUTI:
ECO. Te.Di. Scarl
Isc. Albo Naz. Imprese di Gestione Rifiuti n. AQ005687;
Cod. Fisc. e P. IVA: 01916980673;
REA : TE – 164031;
PEC (Posta Elettronica Certificata): ecotedi@postcert.it.
Sede Legale ed Amministrativa: Via Accolle 18 - 64026 Roseto degli Abruzzi (TE)
Sede Operativa: Zona Industriale snc, Colleranesco - 64021 Giulianova.
Tel.: 0861.43961
Fax: 0861.211346
ECOSPORTELLO
Corso Garibaldi, 111 64021 GIULIANOVA
Servizio Clienti: 800.701.601
EMAIL: ECOSPORTELLO@ECOTEDI.IT

CARTA DEI SERVIZI DEL GESTORE ECO.TE.DI SCARL

RECAPITI TELEFONICI, POSTALI E DI POSTA ELETTRONICA PER L’INVIO DI RICHIESTE DI INFORMAZIONI, SEGNALAZIONE DI DISSERVIZI E RECLAMI NONCHÉ, OVE PRESENTI, RECAPITI E ORARI DEGLI SPORTELLI FISICI PER L’ASSISTENZA AGLI UTENTI
ENTE GESTORE attività di gestione tariffe e rapporti con gli Utenti:
Comune Di Giulianova - Ufficio Tributi
Sede: Giulianova - Corso Garibaldi, n 109 - 1° piano

 

Orario Ufficio Tributi

Si riceve solo previo appuntamento il mercoledì e giovedì dalle 9:00 alle 13:00

Per assistenza telefonica telefonare martedì o venerdì dalle 9:00 alle 13:00 ai seguenti numeri

085.8021243 - 085.8021278 - 085.8021274 - 085.8021237 - 085.8021288

Oppure scrivere una email ad uno dei seguenti indirizzi:

p.dilorenzo@comune.giulianova.te.it; a.febo@comune.giulianova.te.it; f.sperati@comune.giulianova.te.it; s.moscianese@comune.giulianova.te.it; m.iaconi@comune.giulianova.te.it
Pec: protocollogenerale@comunedigiulianova.it

 

ENTE GESTORE del servizio raccolta e trasporto rifiuti e del servizio spazzamento e lavaggio strade:
ECO. Te.Di. Scarl
Per informazioni clicca qui: http://www.differenziatagiulianova.it

TARIFFE E CALCOLO

Le tariffe TARI anno d’imposta 2022, sono state approvate con Delibera di Consiglio Comunale n.19 del 12/05/2022.

CALCOLO TARI

Per le utenze domestiche il calcolo dell’imposta dovuta avviene moltiplicando la tariffa fissa per la superficie calpestabile detenuta, espressa in metri quadrati, al prodotto così ottenuto si aggiunge la quota variabile che tiene conto del numero dei componenti il nucleo familiare.
Per le utenze non domestiche il calcolo avviene moltiplicando la tariffa unitaria (composta dalla somma della tariffa fissa e della tariffa variabile) per la superficie calpestabile detenuta espressa in metri quadrati, sia che si tratti di locali sia di aree scoperte operative.
Alla tassa si aggiunge il 5% a titolo di Tributo provinciale per l’Esercizio delle Funzioni Ambientali (TEFA), che viene versato direttamente alla Provincia.

ESEMPIO UTENZA DOMESTICA - ABITAZIONE CON 2 OCCUPANTI:

Per l'utenza domestica con 2 occupanti, di mq. 80 il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% ed un periodo di 365 giorni, ammonta ad €. 214,26 calcolato applicando:

Quota fissa: € € 0,829 x mq. 80 = € 66,32 Quota variabile € 137,746
Totale imposta: € 66,32 + € 137,746 =  € 204,06  Addizionale provinciale: 5,% su € 204,06= € 10,20 Totale Tributo: € 66,32 + € 137,74+ 10,20 = € 214,26

ESEMPIO UTENZA NON DOMESTICA - CATEGORIA BAR , CAFFÈ, PASTICCERIA

Per l'utenza non domestica categoria bar, caffè, pasticceria, di mq. 50 il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % ed un periodo di 365 giorni, ammonta ad € 684,08 calcolato applicando: Quota fissa: € 4,98 x mq. 50 = € 249,00
Quota variabile € 8,05 x mq. 50 = € 402,50 Totale imposta: € 249,00 +402,50 = € 651,50 Addizionale provinciale: 5,% su € 651,50 = € 32,58. Totale Tributo: € 249,50 + 402,50 + 32,58 = € 684,08

MODALITÀ DI PAGAMENTO Il Comune invia ai contribuenti apposito avviso di pagamento, con annessi modelli di pagamento prestampati (F24) con i relativi codici e importi del tributo.
I modelli F24 possono essere pagati presso gli sportelli di banche, poste senza commissioni d’incasso. Inoltre, i pagamenti possono essere effettuati anche tramite i servizi di home-banking.

SCADENZE PAGAMENTO RATE PER L’ANNO 2022
UTENZE DOMESTICHE

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 81 del 27/05/2022, sono state fissate le seguenti scadenze di pagamento per l’anno 2022:

  • 1^ rata: 31 luglio 2022
  • 2^ rata: 30 settembre 2022
  • 3^ rata : 30 novembre 2022
  • 4^ rata: 28 febbraio 2023

Le prime tre rate, sono dovute a titolo di acconto e determinate in misura pari al 75% della tassa dovuta per l’anno 2022 con applicazione delle tariffe TARI 2021, mentre l’ultima rata, viene calcolata a saldo sulla base delle tariffe stabilite dal Comune per l’anno 2022 con Delibera di Consiglio Comunale n.19 del 12/05/2022, con applicazione di eventuali agevolazioni e conguagli.

INFORMAZIONI PER MANCATO/RITARDATO PAGAMENTO

In caso di mancato o parziale versamento dell’importo richiesto alle scadenze, il Comune provvede alla notifica di un atto di accertamento con applicazione della sanzione pari al 30% dell'importo non versato, degli interessi e delle spese di notifica. Qualora il pagamento avvenisse entro 60 giorni dalla data di notifica saranno disapplicate sia le sanzioni che gli interessi.


ISTITUTO DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO

L’istituto del Ravvedimento permette, al contribuente di evitare la sanzione piena del 30% per omesso /tardivo versamento sanando spontaneamente, entro precisi termini temporali, il mancato o parziale pagamento, beneficiando di una consistente riduzione delle sanzioni. Non è possibile avvalersi del ravvedimento nei casi in cui siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati, abbiano avuto formale conoscenza.

  • Il ravvedimento, per essere efficace, comporta che il versamento del tributo, della sanzione e dell’interesse, sia effettuato contestualmente.
  • Il modello F24 prevede a tal fine di barrare la casella Ravvedimento.
  • L’importo totale deve essere inglobato con il tributo dovuto.
  • Il calcolo delle sanzioni e degli interessi assume a riferimento la data di versamento
  • Si esplicitano di seguito le modalità di applicazione delle sanzioni per i pagamenti tardivamente effettuati:
    • per pagamenti effettuati entro il 14° giorno dopo la scadenza “ravvedimento sprint” sanzione: dello 0,1% per ogni giorno di ritardo
    • per pagamenti effettuati dal 15°al 30° giorno dopo la scadenza “ravvedimento breve” sanzione: del 1,5%
    • per pagamenti effettuati dal 31° al 90° giorno dalla scadenza “ravvedimento intermedio” sanzione: del 1,67%
    • per pagamenti effettuati dal 91° giorno ed entro un anno dalla scadenza “ravvedimento ordinario” sanzione del 3,75%
    • per pagamenti effettuati oltre un anno ed entro due anni dalla scadenza “ravvedimento ultrannuale” sanzione del 4,29%.
    • NOVITA’ → per pagamenti effettuati oltre due anni dalla scadenza ed entro i cinque anni, “ravvedimento lungo” sanzione del 5 %.

Andranno aggiunti gli interessi per i giorni di ritardo calcolati al tasso legale. Tali interessi si calcolano sul solo importo relativo alla differenza d’imposta e, pertanto, senza tener conto della sanzione, con la seguente formula:

IMPOSTA NON VERSATA x TASSO DI INTERESSE x GIORNI DI RITARDO / 36.500
Saggio Periodo Riferimento
0,20% Dal 01.01.2016 al 31.12.2016 DM Economia e Finanze 11.12.2015
0,10% Dal 01.01.2017 al 31.12.2017 DM Economia e Finanze 07.12.2016
0,30% Dal 01.01.2018 al 31.12.2018 DM Economia e Finanze 13.12.2017
0,80% Dal 01.01.2019 al 31.12.2019 DM Economia e Finanze 12.12.2018
0,05% Dal 01.01.2020 al 31.12.2020 DM Economia e Finanze 12.12.2019
0,01% Dal 01.01.2021 al 31.12.2021 DM Economia e Finanze 11.12.2020
1,25% Dal 01.01.2022 al DM Economia e Finanze 13.12.2021

ESTREMI DELIBERAZIONI DI CONSIGLIO COMUNALE:

- adozione PEF (Piano Economico Finanziario): Delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 12/05/2022;
- approvazione tariffe per l'anno 2022:
Delibera di Consiglio Comunale n. 19 del 12/05/2022;
- approvazione Regolamento Tassa Rifiuti:
Delibera di Consiglio Comunale n. 20 del 12/05/2022;
-
regolamento TARI ANNO  2022

 

MODALITÀ DI PAGAMENTO AMMESSE: F24 gratuiti e senza spese, inviati già compilati direttamente ai contribuenti da parte del Comune

PROCEDURA PER LA COMUNICAZIONE DI UNA NUOVA UTENZA:

In caso di attivazione di una nuova utenza, occorre compilare il modello “dichiarazione TARI” allegando una copia del documento di identità ed il titolo di occupazione dell’immobile, e inviare il tutto seguendo una delle seguenti modalità:
- Tramite e-mail : a.febo@comunte.giulianova.te.it
- tramite Pec : protocollogenerale@comunedigiulianova.it,
- a mano presso l’Ufficio protocollo di questo Ente,
Scarica modello per la denuncia della TARI

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ERRORI In caso di segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, occorre compilare l’istanza di annullamento/rettifica in autotutela allegando una copia del documento di identità e inviare il tutto seguendo una delle seguenti modalità:
- tramite e-mail: a.febo@comune.giulianova.te.it
- tramite Pec: protocollogenerale@comunedigiulianova.it,
- a mano presso l’Ufficio protocollo di questo Ente,
Scarica modello istanza di annullamento in autotutela TARI

PROCEDURA PER LA COMUNICAZIONE DI CESSAZIONE DI UN'UTENZA (domestica e non domestica).In caso di cessazione dell’utenza, occorre compilare il modello “dichiarazione TARI” allegando una copia del documento di identità e la documentazione comprovante la cessazione (risoluzione contratto di affitto, atto di vendita etc..) e inviare il tutto seguendo una delle seguenti modalità:
- Tramite e-mail: a.febo@comune.giulianova.te.it
- tramite Pec : protocollogenerale@comunedigiulianova.it,
- a mano presso l’Ufficio protocollo di questo Ente
Scarica modello domanda di cessazione della TARI.


RICHIESTA DI RIMBORSO Il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione. Il rimborso viene effettuato entro centottanta giorni dalla data di presentazione dell’istanza. Sulle somme rimborsate spettano gli interessi nella misura pari al tasso di interesse legale in vigore dal 1° gennaio dell’anno di riferimento. Tali interessi sono calcolati con maturazione giorno per giorno, con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili. Non sono eseguiti rimborsi per importi pari o inferiori ad euro 12,00
L’istanza di rimborso va presentata seguendo una delle seguenti modalità:
- Tramite e-mail : a.febo@comune.giulianova.te.it
- tramite Pec : protocollogenerale@comunedigiulianova.it,
- a mano presso l’Ufficio protocollo di questo Ente,

Scarica modello domanda di rimborso della TARI


ESENZIONI SECONDO IL REGOLAMENTO TARI ANNO 2022

Utenze domestiche in stato di disagio economico e sociale

  • Sono esenti dalla tassazione le abitazioni principali (escluse le categorie catastali A1 –A8 – A9), dei contribuenti nel cui nucleo familiare è presente una persona riconosciuta portatrice di handicap di cui all’art. 3 comma 3 della Legge 104/92. Sono esenti, altresì, le pertinenze relative alle abitazioni principali di cui al periodo precedente, nella misura di una unità pertinenziale individuata nella categoria catastale classificata in C2 o C6 o C7, anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo. Requisito per beneficiare dell’esenzione di cui sopra, è il possesso di un ISEE riferito all’intero nucleo familiare, non superiore ad € 18.000,00.
  • Sono esenti dal pagamento della tariffa i locali utilizzati per il banco alimentare gestito da associazioni no profit.

Scarica modello domanda esenzione TARI

RIDUZIONI UTENZE DOMESTICHE IN BASE AL REGOLAMENTO TARI ANNO 2022:

  • riduzione del 30% per i fabbricati rurali ad uso abitativo;
  • riduzione del 30% sulla tariffa variabile per l’utenza domestica che ha avviato il compostaggio dei propri scarti organici ai fini dell’utilizzo in sito del materiale prodotto;
  • riduzione del 30% sulla tariffa variabile per le utenze domestiche relative a nuclei familiari con 5 (cinque) o più occupanti con ISEE non superiore ad € 8.000,00;
  • riduzione del 50% della parte variabile della tariffa per le utenze domestiche relative a nuclei familiari monocomponenti ultraottantenni con ISEE non superiore ad € 18.000,00;

Le riduzioni di cui sopra presente articolo si applicano ai contribuenti che presenteranno apposita istanza documentata, entro il 31 dicembre e si applicano dalla data di effettiva sussistenza delle condizioni di fruizione.

Scarica modello domanda riduzioni utenze domestiche

RIDUZIONI UTENZE NON DOMESTICHE IN BASE AL REGOLAMENTO TARI ANNO 2022:

  • Riduzione della tariffa del 30% : per i locali, diversi dalle abitazioni, ed aree scoperte adibiti ad uso stagionale o ad uso non continuativo, ma ricorrente, purché non superiore a 183 giorni nell’anno solare.
  • Riduzione della tariffa del 20% : per le utenze non domestiche che effettuano il compostaggio aerobico individuale per residui costituiti da sostanze naturali non pericolosi prodotti nell’ambito delle attività agricole e vivaistiche, La riduzione è subordinata alla presentazione di apposita istanza attestante di aver attivato il compostaggio in modo continuativo nell’anno di riferimento.
  • Riduzione della tariffa del 20% : per utenze non domestiche relative a locali ed aree di cui alle categorie 2,13,14,15,16,17,18,19,21,22,23,24,25,26,27,29e 30, come elencate nell’allegato B del regolamento comunale TARI, ubicate all’interno del perimetro dell’area definita ”Centro Storico .

Scarica modello domanda riduzioni utenze non domestiche

Ulteriori riduzioni riguardano le fattispecie di cui agli artt. 17, 17 bis e 17 quater del regolamento tari anno 2022 ovvero:

  • Art. 17: ATTIVITA’ CHE PRODUCONO RIFIUTI SPECIALI AL CUI SMALTIMENTO L’AZIENDA E’ TENUTA A PROVVEDERE A PROPRIE SPESE
  • Art. 17 bis: ATTIVITA’ CHE PRODUCONO RIFIUTI ASSIMILATI AVVIATI AL RICICLO IN MODO AUTONOMO
  • Art. 17 quater: CONFERIMENTO RIFIUTI URBANI AL DI FUORI DEL SERVIZIO PUBBLICO

Scarica modello domanda riduzione rifiuti speciali


POSSIBILITÀ DI RICEZIONE DELLE COMUNICAZIONI IN FORMATO ELETTRONICO Qualora si volesse optare per la ricezione in formato elettronico della bollettazione e di ogni altra comunicazione in merito alla Tassa Rifiuti, occorre far richiesta di volta in volta, tramite e-mail a a.febo@comune.giulianova.te.it , indicando il proprio indirizzo e-mail e/o PEC.

COMUNICAZIONI ARERA Comunicazioni agli utenti da parte dell’ARERA relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale:

Visita qui il sito di ARERA